KITCHENAID COOK PROCESSOR A CONFRONTO CON BIMBY TM5

E’ il momento dei robot multifunzione da cucina con cottura.  Se una volta il Bimby della Vorwerk era l’unico con funzioni di cottura e preparazioni all-in-one, ora non ha più il monopolio. Moulinex, Kenwood, De Longhi e altri marchi di elettrodomestici hanno sviluppato prodotti simili, dove diventa difficile capire le differenze. Tra tutti questi, però, l’americana KitchenAid prova a diventare leader con l’innovativo Cook Processor. L’acclamato Bimby, il più famoso robot da cucina, davvero deve temere la competizione? Proviamo a metterli a confronto.

Il tempo a disposizione per cucinare è sempre minore, gli impegni di tutti i giorni tolgono spazio o disincentivano la passione per la cucina? È proprio qui che entrano in gioco i robot da cucina multifunzionali con cottura come il Cook Processor o il Bimby.

Questi elettrodomestici rendono praticamente superfluo il maneggiare con pentole e padelle, sono in grado di sostituire una grande quantità di altri utensili da cucina e semplificano notevolmente il lavoro. Non a caso si dice che rivoluzioneranno il modo di cucinare.

Basta inserire gli ingredienti nella pentola e il robot si occupa del resto. Il sogno di tutti coloro che cucinare (o solo mangiare qualcosa di invitante). Potrete anche essere creativi e impostare individualmente i programmi di cottura sfruttandoli per le vostre ricette personali.

Il Cook Processor si propone quindi come un’alternativa più versatile e più economica del Bimby (nonchè più bella esteticamente).

Analizziamo il tutto nel dettaglio:

LE FUNZIONI

Il Cook Processor è un robot da cucina multifunzionale con cui è possibile preparare una grande quantità di ricette classiche ma anche ricette più complesse, senza tanta fatica.

Vi permette di creare zuppe, salse, sughi, creme ma anche dei veri e propri menu – dall’antipasto fino al dessert. Inoltre è in grado  di lavorare impasti per il pane o preparare marmellate e confetture senza l’obbligo di sorvegliare continuamente i fornelli e mescolare di continuo.

Le sue funzioni sono molteplici:

  • Sminuzzare
  • Fare il purè
  • Tritare
  • Mescolare
  • Frullare
  • Montare
  • Emulsionare
  • Impastare
  • Cuocere a vapore
  • Bollire
  • Stufare
  • Friggere

La maggior parte di queste funzioni le svolge anche il Bimby, ma ne manca una: friggere. La possibilità di soffriggere la carne fino ad ora non era uno dei punti di forza dei robot da cucina con cottura. Tutti i modelli in commercio non raggiungono la temperatura ideale per cuocere la carne al fine di renderla saporita.

La funzione di cottura del Bimby arriva a 120 °C, mentre il Cook Processor  raggiunge i 140 °C. Si tratta di una differenza rilevante, perché è proprio la temperatura necessaria per sprigionare tutti gli aromi della carne.

Carne o verdura vengono cotti nel modo giusto e non soltanto rosolati. I presupposti migliori quindi per preparare lo spezzatino, il ragù, il gulasch o cuocere brevemente la verdura.

Se 20 °C sembra una differenza da nulla, provando a inserire della carne macinata in ciascuno dei due robot ed impostando la rispettiva temperatura massima, nel Cook Processor la carne cominciava ad arrostire dopo soli 5 minuti, mentre la carne nel Bimby era ancora molto chiara e semi cruda.

A differenza del Bimby, il Cook Processor non è dotato di una bilancia integrata. In compenso dispone di un grande recipiente per frullare (capacità massima di 2,5 litri rispetto ai 2,2 litri del Bimby) e di tutta una vasta gamma di accessori che ne fanno un robot da cucina davvero multifunzionale. Tra l’altro sono compresi:

  • una pentola in acciaio inox da 4,5 litri (capacità max: 2,5 litri)
  • un mescolatore che miscela costantemente gli ingredienti nella pentola tenendoli in movimento per evitare che si brucino
  • una lama multifunzionale per sminuzzare, frullare e tritare (a seconda della velocità grossolanamente o fine)
  • una mini ciotola con lama multifunzionale per lavorare quantità più piccole
  • una lama impastatrice per lavorare impasti per pane, pizza o torte
  • Una frusta a filo per sbattere le uova, montare albume o panna, o per preparare mousse e soufflè
  • un cestello per cottura a vapore per una cottura delicata di pesce, frutta e verdura
  •  due vassoi per la cottura a vapore, che vengono inseriti uno sopra l’altro sulla pentola di cottura  e consentono di preparare contemporaneamente piatti diversi

Schermata-2015-02-04-alle-15.03.53

Nel momento in cui scriviamo, è stato presentata anche una nuova versione con un nuovo coperchio più ergonomico ma anche più pratico e facile da pulire, dato che il nuovo sistema a doppia chiusura del coperchio è dotato di una leva in metallo ispirato alle attrezzature professionali.
C’è anche un nuovo accessorio, denominato Food Processor. Trita, taglia, affetta e sminuzza con precisione. Si sostituisce alla pentola di cottura e grazie a due dischi – uno con sistema Exactslice che permette una regolazione dello spessore della lama per affettare e un altro reversibile per grattugiare sia a fori larghi che fini.

MODI DI UTILIZZO

I due elettrodomestici seguono dei concetti di utilizzo leggermente diversi. Con il Bimby TM5 è stata introdotta la modalità cucina guidata (guided cooking) che permette di scegliere tra un repertorio predefinito di ricette con indicazione della procedura da seguire passo per passo. I passaggi vengono illustrati su un display.

Le ricette sono salvate su uno stick, che funziona come una memoria esterna e che viene inserita lateralmente nel robot da cucina. Su questo stick sono salvate circa 200 ricette di base che possono essere preparate secondo il principio della cucina guidata. Inoltre è disponibile una app di ricette, scaricabile sul vostro smartphone.  Il Bimby viene azionato da un display touch screen a colori e da una grande manopola.

In confronto per il Cook Processor vale il principio della semplicità. Al posto del display touch screen e grafiche animate qui troviamo un display a due colori sul quale viene indicato il programma che si intende cucinare o meglio il passo della ricetta attuale da seguire.

Accanto ad esso vi sono due indicatori rispettivamente per la temperatura ed il tempo di cottura. Le diverse modalità di cottura vengono azionate dai tasti che si trovano sul frontale della struttura mentre la velocità di mescolatemento viene impostata tramite una leva in metallo. Cosi come il Bimby anche il Cook Processor è dotato di una grande manopola per poter impostare diversi programmi e scegliere tra varie temperature e tempi di cottura. In generale l’apparecchio è meno futuristico e il design è più retrò caratteristico di tutti gli elettrodomestici di KitchenAid. Anche per il Cook Processor vi sono modalità di cottura preimpostate con indicazione passo per passo della ricetta che si intende preparare.

Le ricette in questo caso però non sono salvate sull’apparecchio, ma scaricabili tramite una app.

Entrambi i robot da cucina hanno in dotazione un ricettario. Oltre ai programmi preimpostati vi è la possibilità di impostare la cottura manuale per creare dei piatti dando sfogo alla propria creatività o cambiando quelli preimpostati secondo i propri gusti.

L’utilizzo sia del Bimby che del Cook Processor è molto intuitivo e senza bisogno di dover studiare accuratamente le istruzioni d’uso. Per quanto riguarda la preparazione dei piatti, entrambi hanno tempi di cottura molto brevi. Per esempio, un semplice ratatouille, era pronto dopo circa 30 minuti in entrambi i casi.

AND THE WINNER IS…

Sia il Bimby TM5, che il Cook Processor di KitchenAid mantengono quello che promettono. Semplificano decisamente la vita in cucina e rendono superflui un gran numero di utensili da cucina.

Se il  Bimby si avvantaggia con il suo display touchscreen a colori e la bilancia integrata, il Cook Processor permette di preparare piatti che nel Bimby è impossibile preparare o comunque non con il risultato desiderato, grazie alla sua temperatura massima più alta. Altri punti a favore sono la capienza del frullatore, la grande varietà di colori disponibili e il prezzo più basso.

Se quindi la scelta dipende più che altro dai propri gusti, il Cook Processor della KitchenAid dimostra di aver tutte le caratteristiche per diventare il nuovo punto di riferimento del mondo dei robot multifunzione.